Privacy Policy


Dott. Fabio Perrone - consulenza - assistenza - paghe e contributi - scritti difensivi - rateazioni - contratti
Partita IVA 01804470688

42°18'40.59N 14°04'00.66E



NEWS del 30/04/15


La nuova assicurazione sociale per l'impiego

Dal 1 maggio 2015 cambiano le regole per fruire del principale strumento di sostegno al reddito in caso di perdita del posto di lavoro, in unottica di estensione del diritto allindennit ad un maggior numero di lavoratori e con lobiettivo tendenziale del reimpiego.
La Nuova Assicurazione Sociale per lImpiego NASpI, nasce come evoluzione delle preesistenti ASpI e mini-ASpI e ne conserva la disciplina in quanto compatibile.
Segue unesposizione sintetica dei principali caratteri della NASpI, come delineati dal decreto legislativo n.22 del 2015:

  • I destinatari della NASPI sono tutti i lavoratori dipendenti, con alcune espresse esclusioni (operai agricoli, dipendenti a tempo indeterminato della Pubblica Amministrazione);
  • I requisiti per poter fruire della NASpI sono due: perdita involontaria del posto di lavoro (licenziamento, dimissioni per giusta causa e risoluzione consensuale scaturente dalla procedura di licenziamento per motivi economici innanzi alla Dtl, oggi non pi richiesta per operai, impiegati e quadri) e perdurare dello stato di disoccupazione. Occorrono almeno 13 settimane di contribuzione nei 4 anni precedenti e 30 giornate di lavoro effettivo nei 12 mesi che precedono l'inizio del periodo di disoccupazione.
  • Il calcolo della NASpI dipende dalla retribuzione imponibile ai fini previdenziali e la misura del suo importo incontra il limite massimo mensile di 1.300 euro
  • La durata della prestazione mensile dipende dal numero di settimane di contribuzione che il destinatario di questo trattamento di sostegno al reddito pu far valere negli ultimi quattro anni, cio un periodo pari alla met del totale delle settimane di contribuzione utile; ai fini del calcolo non sono computati i periodi contributivi che hanno gi dato luogo ad erogazione delle prestazioni di disoccupazione
  • La domanda telematica deve essere presentata entro il termine di sessantotto giorni dalla data di cessazione del rapporto, a pena di decadenza
  • Il diritto a percepire la NASPI perdura nel periodo spettante solo se sono rispettate due condizioni: 1) permanenza dello stato di disoccupazione e 2) regolare partecipazione ad iniziative di attivazione lavorativa o riqualificazione professionale proposte dal competente Centro per lImpiego
  • Il percettore di NASpI che intraprende unattivit di lavoro autonomo o unattivit dimpresa individuale o si associa in cooperativa pu richiedere la liquidazione anticipata in unica soluzione dellintero importo spettante
  • Il percettore di NASPI che, prima della fine del periodo indennizzato, venga nuovamente assunto come lavoratore subordinato pu trovarsi di fronte ad una di queste situazioni:
    a) se aveva ottenuto la liquidazione in unica soluzione in seguito allavvio di attivit autonoma, deve restituire lintero importo;
    b) se il reddito annuale derivante dalla nuova occupazione supera il reddito minimo escluso da imposizione, fino a sei mesi la NASpI sospesa dufficio, dopo sei mesi il lavoratore decade dal diritto a percepire la NASpI
    c) Se il reddito annuale derivante dalla nuova occupazione inferiore al reddito minimo escluso da imposizione, il lavoratore mantiene il diritto a percepire la NASpI per il periodo residuo ma deve comunicare allINPS, entro un mese dallinizio del nuovo lavoro, il reddito annuo previsto e che il nuovo datore di lavoro sia diverso e non collegato a quello per il quale prestava la sua attivit quando cessato il rapporto di lavoro che ha determinato il diritto alla NASpI. Tuttavia, limporto dellindennit viene ridotto.
  • Il percettore di NASpI che, prima della fine del periodo indennizzato, intraprenda unattivit lavorativa autonoma dalla quale derivi un reddito annuale inferiore al limite utile ai fini della conservazione dello stato di disoccupazione , mantiene il diritto a percepire la NASpI, ma deve comunicare allINPS, entro un mese dallinizio dellattivit, il reddito annuo che prevede di trarne.
  • Il percettore di NASpI decade dal diritto a fruire di questo strumento di sostegno al reddito nei seguenti casi:
    1. Perdita dello stato disoccupazione
    2. Omissione della comunicazione obbligatoria in caso di inizio di nuova attivit lavorativa
    3. Raggiungimento dei requisiti per il pensionamento di vecchiaia o anticipato o acquisizione dellassegno ordinario di invalidit
    4. Violazione delle condizioni imposte dalla disciplina sulla NASpI per il permanere del diritto a percepire la prestazione di sostegno al reddito spettante.


    Per iscriverti alla newsletter clicca qui.