Privacy Policy


Dott. Fabio Perrone - consulenza - assistenza - paghe e contributi - scritti difensivi - rateazioni - contratti
Partita IVA 01804470688

42°18'40.59N 14°04'00.66E



NEWS del 18/04/16


Programma integrato Giovani Abruzzo "30+"

Con D.D. n. 75/DPG007 del 15 marzo 2016 e D.D. n. 88/DPG007 del 25 marzo 2016 la Regione Abruzzo ha approvato l'avviso pubblico per l'attuazione del progetto "30+" finalizzato ad agevolare l’ingresso nel mercato del lavoro dei giovani di età compresa tra i 18 ed i 35 anni non compiuti (34 anni e 364 giorni) che vivono in Abruzzo, non iscritti al programma Garanzia Giovani, con precedenza per quelli di età compresa tra 30 e 35 anni non compiuti, con premialità per le donne e con priorità per i Comuni ricadenti nelle zone individuate con decreto come aree di crisi o aree interne o aree territoriali interessate dagli Aiuti a finalità regionale. Per le finalità indicate sono previste due linee di intervento: Linea A, per la realizzazione di esperienze di tirocinio extracurriculare di 6 mesi e Linea B, per l’incentivazione all’assunzione con contratto di lavoro a tempo indeterminato. Le risorse disponibili sono Euro 309.600,00 sulla Linea A e Euro 903.400,00 sulla Linea B.

L’avviso pubblico prevede che tali incentivi siano destinati ai datori di lavoro privati che alla data di presentazione dell’istanza abbiano sede operativa in Abruzzo; la scelta della persona da assumere si esprime selezionando, previa registrazione e acquisizione di username e password, giovani in possesso dei requisiti richiesti che siano iscritti sulla apposita piattaforma telematica della Regione Abruzzo denominata Borsa lavoro (http://borsalavoro.regione.abruzzo.it).
L’incentivo non può essere fruito per i giovani già iscritti al Programma Garanzia Giovani.

Come indicato nell’Allegato A della D.D. n. 88/DPG007 del 25 marzo 2016, i destinatari dell’intervento devono possedere le seguenti caratteristiche:
a) età compresa, al momento dell’iscrizione nella piattaforma telematica, tra i 18 ed i 35 anni non compiuti;
b) residenti e domiciliati in un Comune abruzzese, con priorità se il Comune è tra quelli elencati in una delle aree territoriali destinatarie dell’intervento;
c) diplomati o laureati;
d) disoccupati da almeno sei mesi.

L’ammontare dell’aiuto, per ogni singolo giovane, è pari a euro 600 mensili in caso di assunzione con tirocinio formativo, erogato come rimborso previa dimostrazione dell’effettivo svolgimento del periodo formativo e del pagamento anticipato dell’importo suddetto; invece, in caso di assunzione con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, l’importo è di 6.000 euro se l’assunto è di sesso maschile, 9.000 euro se l’assunto è di sesso femminile, erogati al 50% previo invio della documentazione attestante il rispetto dei requisiti richiesti, il restante dopo il 24° mese di lavoro.
Il datore di lavoro che presenta l'istanza, entro 10 giorni decorrenti dal ricevimento della comunicazione di ammissione al finanziamento, deve, a pena di decadenza, compiere i seguenti adempimenti:
Se aderisce alla Linea A:
1. Attivare il tirocinio e trasmettere al Servizio competente della Regione Abruzzo la comunicazione di avvio.
2. Trasmettere via PEC, o anche a mano, all’Ufficio competente del Servizio Lavoro, la documentazione attestante l’effettivo svolgimento del tirocinio data da: registro presenze firmato dal tirocinante e dal tutor e copia del bonifico attestante il pagamento dell’indennità mensile di 600,00 euro; in mancanza di tale comunicazione l’indennità corrisposta non può essere rimborsata.
3. Confermare entro tre mesi dall’avvio del tirocinio l’eventuale intenzione di assumere il giovane, come da impegno preso in sede di presentazione dell’istanza; una volta terminato il tirocinio,entro dieci giorni il datore di lavoro che ha deciso di assumere il tirocinante deve comunicare l’avvenuta assunzione e contestualmente inviare tutto quanto previsto per poter aderire alla Linea B dell’incentivo.
Se aderisce alla Linea B:
1. Procedere all’assunzione del lavoratore e trasmettere la documentazione attestante l’effettiva costituzione del rapporto di lavoro e, se il datore di lavoro è impresa, ulteriori documenti attestanti il rispetto dei vincoli imposti dalle norme europee sugli aiuti di Stato. Una volta ricevuta la documentazione la Regione eroga il 50% dell’incentivo, l’ulteriore 50% verrà erogato dopo il 24° mese di lavoro.
2. Conservare in originale la documentazione amministrativa e contabile e metterla a disposizione degli Uffici competenti ad esercitare l’attività di controllo.

L'istanza dovrà essere trasmessa dal 26 aprile al 27 maggio 2016.


In occasione dell’approvazione da parte della Regione Abruzzo dell’Avviso pubblico 30+, perroneconsulenza.it promuove il servizio PROGETTO 30+ rivolto ai datori di lavoro che necessitano di un’assistenza unica, professionale e qualificata per l’istruzione della pratica di candidatura all’incentivo.







Per iscriverti alla newsletter clicca qui.