Privacy Policy


Dott. Fabio Perrone - consulenza - assistenza - paghe e contributi - scritti difensivi - rateazioni - contratti
Partita IVA 01804470688

42°18'40.59N 14°04'00.66E



NEWS del 01/12/20


Verifica modello 20SM e oscillazione tassi INAIL

Ai sensi di quanto previsto dall'art. 22 del decreto interministeriale del 27 febbraio 2019, entro il 31 dicembre di ogni anno l'INAIL comunica ai datori di lavoro, a mezzo PEC, il nuovo modello 20SM, recante la misura dei tassi di premio applicabili per l'anno successivo, con l'indicazione delle relative oscillazioni per "andamento infortunistico" sulla base di specifici elementi quali le voci di lavorazione, l'inquadramento tariffario, il numero degli eventi lesivi definiti, le giornate lavorative equivalenti, il numero dei lavoratori-anno della PAT, la significativita' delle voci di tariffa, il valore dell'indice di sinistrosita' aziendale, dell'indice di sinistrosita' medio, dell'indice di sinistrosita' aziendale riproporzionato, del codice di oscillazione applicato e della relativa aliquota di oscillazione nonche' il tasso applicabile per ciascuna voce per l'anno successivo.

L'oscillazione del tassi medi per "andamento infortunistico" (sia in riduzione che in aumento) e' quindi applicata d'ufficio dall'INAIL sulla base di nuovi e specifici indicatori evidenziati nel modello 20SM e normati dagli articoli 19-20 del nuovo decreto interministeriale del 27 febbraio 2019.

Il nuovo meccanismo di oscillazione del tasso per andamento infortunistico si basa sul confronto tra la sinistrosita' delle lavorazioni assicurate nella PAT e la sinistrosita' media di "PAT tipo" avente la medesima classificazione tariffaria.

La sinistrosita' di una PAT e' determinata in relazione agli eventi lesivi e alla dimensione aziendale della stessa in un determinato periodo, costituito dai primi tre anni del quadriennio precedente l'anno di decorrenza del provvedimento di comunicazione del tasso applicabile (modello 20SM).

L'evento lesivo si misura in relazione alla gravita' delle sue conseguenze, e non piu' sugli oneri sostenuti dall'Istituto per indennizzarli.

La percentuale di riduzione o di aumento del premio viene applicata nella stessa misura a tutte le voci di tariffa presenti nella PAT.

Ai fini della verifica dell'esattezza del tasso di premio notificato, e' quindi necessario controllare se gli eventi lesivi considerati dall'INAIL corrispondono a quelli effettivamente avvenuti: in proposito, si evidenzia che i modelli 20SM elencano un numero limitato di eventi e pertanto si rende necessario verificare tutti gli eventi infortunistici verificatisi nei primi tre anni del quadriennio precedente il periodo di applicazione dei nuovi tassi tramite l'acquisizione dei modelli 20SM di dettaglio.

Occorre altresi' verificare che nel computo delle GLE (giornate lavorative equivalenti) relative agli eventi lesivi della posizione assicurativa territoriale non siano stati considerati gli infortuni "in itinere", e gli importi effettivamente recuperati dall'INAIL in via di "surroga" nei confronti dei terzi responsabili dell'evento indennizzato.

Occorre altresi' verificare che tutte le voci di tariffa siano state prese in considerazione sotto il profilo della "significativita'" soprattutto quando sono state richieste unificazioni di PAT o ci sono state variazioni soggettive riguardanti il titolare dell'azienda, nonche' il cambiamento di ragione sociale, il passaggio ad una diversa gestione tariffaria o operazioni di trasferimento di azienda o operazioni straordinarie.

Contro il provvedimento 20SM di comunicazione del tasso puo' essere presentato ricorso amministrativo entro 30 giorni (termine ordinatorio) dal ricevimento del modello 20SM, ai sensi dell'art. 27 del decreto interministeriale del 27 febbraio 2019.


perroneconsulenza.it promuove il servizio VERIFICA OSCILLAZIONE TASSI INAIL rivolto ai datori di lavoro che necessitano di un'assistenza unica, professionale e qualificata per la verifica dei tassi INAIL e per la gestione dell'eventuale ricorso amministrativo.


Come ottenere i servizi:

Previo colloquio informativo, su richiesta e senza impegno, attraverso una lettera di incarico professionale che, se accettata, andra' a disciplinare l'oggetto dell'incarico e il relativo compenso.

  • 30% dei premi risparmati, con un minimo di euro 500,00 oltre Enpacl ed IVA.

    Il compenso, come sopra indicato, si intende riferito al colloquio informativo iniziale, all'esame e studio del modello 20SM, al ricalcolo dell'oscillazione dei tassi e alla presentazione dell'eventuale ricorso amministrativo.
    Restano espressamente escluse le spese di trasferta e di assenza dalla studio per vacazioni fuori dalla provincia di Pescara.







    Per iscriverti alla newsletter clicca qui.